Penso che in Colombia un cambiamento reale possa avvenire solo se noi tutti in America Latina continuiamo questo processo d’integrazione e di recupero della sovranità.

Le interviste al Festival Mondiale della Gioventù e degli Studenti – Quito 2013

di Davide Matrone_

Quito dicembre 2013

Maria Camila Carvajal della Federazione Giovanile Studentesca di Colombia 

Maria Camila Carvajal della Federazione Giovanile Studentesca di Colombia 

Maria Camila Carvajal della Federazione Giovanile Studentesca di Colombia

“Penso che in Colombia un cambiamento reale possa avvenire solo se noi tutti in America Latina continuiamo questo processo d’integrazione e di recupero della sovranità”.

Il Festival è abbastanza completo, malgrado abbia i suoi limiti. A mio avviso c’è l’assenza di delegati di altri settori sociali che oggi, insieme a noi, stanno cercando di costruire una nuova società. E’ un peccato non averli invitati.

La partecipazione colombiana in questo Festival

La nostra delegazione è la seconda per numero di partecipanti. I primi ovviamente sono gli ecuadoriani ma loro giocano in casa. Dalla Colombia c’è la Federazione Giovanile Studentesca Nazionale, la Gioventù Comunista Colombiana e tante altre organizzazioni giovanili di sinistra di quartiere, di zona. La maggioranza che viene dalla Colombia appartiene alla Marcia Patriottica. 

In America Latina la Colombia non appartiene al gruppo dei paesi progressisti.

Il deterioramento che ha avuto la Colombia rispetto ai paesi che oggi applicano politiche progressiste è molto noto. Noi qui in Ecuador veniamo ricevuti con calore e rispetto, in Colombia invece ci reprimono con la violenza. Nel mio paese c’è molta violenza, c’è la guerriglia e le organizzazioni di sinistra vengono perseguite. Penso che in Colombia un cambiamento reale possa avvenire solo se, noi tutti in America Latina continuiamo questo processo d’integrazione e di recupero della propria sovranità. Sto dicendo che i fattori esterni oggi possono determinare un cambiamento nel mio paese visto che la società colombiana non ha ancora maturato un processo chiaro di alternativa al neoliberismo.

Qual è stato il contributo della vostra organizzazione in questo Festival.

Il contributo della Federazione Studentesca qui al Festival è stata la numerosa presenza dei nostri delegati e gli interventi in tutti i seminari che si sono svolti. In ogni incontro – dibattito avevamo una folta rappresentanza colombiana con le proprie esperienze da presentare. Ora ci aspetta un altro lavoro in patria cioè di montare un video e presentarlo nelle nostre scuole. E’ giusto che i nostri compagni rimasti in Colombia sappiamo di questa straordinaria esperienza vissuta.

Annunci

Informazioni su QUITO LATINO

Notizie dall'Ecuador e dall'America Latina
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...