La “Colonia Dignidad” e le torture cilene. Era il 12 marzo del 2005….

Era il 12 marzo del 2005 quando lo stato argentino consegna al Cile l’ex – nazista Paul Schaefer accusato di scomparse, torture e abusi sessuali su minorenni.

Paul Schaefer ex nazista e collaboratore di Pinochet

Paul Schaefer ex nazista e collaboratore di Pinochet

LA COLONIA DIGNIDAD.

E’ stata una setta e comunità agricola di immigrati tedeschi poi ribattezzata Villa Baviera, situata nel sud del Cile a 340 km da Santiago del Cile.

L'entrata della Colonia Baviera ex - colonia dignidad

L’entrata della Colonia Baviera ex – colonia dignidad

In questo luogo, molti tedeschi, ci arrivarono nel lontano 1960 per seguire un carismatico infermiere dell’esercito tedesco della II guerra mondiale di nome Paul Schaefer. Scappato in Cile, dalla Germania, per abusi sessuali, nel 1961 crea questa comunità agricola nel sud del paese sud americano.

La Colonia Dignidad, fu utilizzata dalla DINA (Dirección de Inteligencia Nacional, polizia segreta nel governo di Pinochet nata nel 1973), come strumento di tortura e detenzione. A dichiararlo fu la Commissione Nazionale di Giustizia e Riconciliazione o meglio conosciuta come Comisión Retting (dal nome del suo presidente che era un giurista e parlamentare radicale cileno Raul Ritteng Guissen).

Questa Commissione nasce mediante un Decreto Supremo del 25 aprile del 1990, con l’obiettivo di fare chiarezza sulle torture avvenute in Cile dal 11 settembre 1973 al 11 marzo del 1990 (periodo della dittatura di Pinochet).

Dopo 9 mesi di lavoro, la Commissione Retting consegnò al Presidente della Repubblica del Cile Aylwin un rapporto dettagliato nel quale si denunciavano 3550 casi di violazione dei diritti umani, dei quali 2296 furono considerati come casi qualificati. Sfogliando il rapporto della Commissione Retting emerge che:

– 2279 persone persero la vita in questo periodo, dei quali 164 casi furono ritenuti come vittime della violenza politica

– 2215 furono i casi di violazione dei diritti umani

Pinochet

Pinochet

Il 20 maggio del 1997 scompare improvvisamente Paul Schaefer, ancora una volta in fuga per accuse di abusi sessuali nei confronti di minorenni. Allora alla presidenza del Paese c’era Frei, che istituì un processo che  condannò Schaefer per contumacia alla fine del 2004. L’ex nazista, fu ritrovato il 10 marzo in Argentina nelle vicinanze di una zona denominata Las Acacias, a 40 km da Buenos Aires. Dopo alcuni negoziati tra le autorità argentine e cilene, l’ex infermiere del’esercito tedesco fu spedito in Cile per affrontare una nuova udienza processuale.

Il 24 maggio del 2006 Paul Schaefer fu condannato a 20 anni per abusi sessuali su minorenni.

Annunci

Informazioni su QUITO LATINO

Notizie dall'Ecuador e dall'America Latina
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a La “Colonia Dignidad” e le torture cilene. Era il 12 marzo del 2005….

  1. Pingback: La “Colonia Dignidad” e le torture cilene. Era il 12 marzo del 2005 | favisonlus

  2. Pingback: Luce nelle tenebre. - Pagina 8

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...