“E’ morto un rivoluzione e un grande uomo” ha dichiarato Correa. In Ecuador 3 giorni di lutto

Quito ore 21.13          5 marzo 2013

di Davide Matrone

Oggi è stato un giorno concitato dopo l’annuncio della morte di Hugo Chávez.

Corre e Chávez

Corre e Chávez

Alle ore 18,00 si è riunito il Consiglio dei Ministri in via straordinaria. La prima a giungere al Palazzo Carondelet (sede della Repubblica dell’Ecuador) è stata la Ministra della Politica Betty Tola e il suo vice  Marco Albuja. Terminato l’incontro dei Ministri, alle ore 20.00, si è tenuta la conferenza stampa del Presidente della Repubblica Rafael Correa presso il salone giallo del Palazzo Presidenziale.

“E’ morto un rivoluzione e un grande uomo” ha dichiarato Correa,

Traduzione di una parte della conferenza stampa di Rafael Correa.

“….è stato un guerriero invincibile nelle urne, grazie all’affetto del suo popolo. Malgrado la sua forza ha perso la sua battaglia contro il cancro. Quando il Vice Presidente Maduro ha dato la terribile notizia, al Venezuela e al mondo intero, lo stesso ricordava i versi del grande cantautore venezuelano Alì Primera che in una sua canzone diceva :“quelli che muoiono per la vita, non possono chiamarsi morti”.

Hugo Chávez è morto per la vita. Per la vita del suo Venezuela adorato, per la vita della Patria Grande e per un pianeta più giusto e più umano. Per questo non può essere considerato morto, in quanto continuerà ad essere più vivo che mai nel sorriso di un paese che oggi ha scuole. più salute e pane per tutti.

Un paese che ora ha più diritti e si sente padrone della sua terra. Chávez continuerà ad essere vivo attraverso il popolo venezuelano che ha recuperato le sue ricchezze, il suo petrolio e il suo destino. Continuerà ad essere vivo in un paese libero, degno e sovrano. Il nostro abbraccio solidale, in prima di tutto va ai familiari. Un abbraccio solidale al suo Venezuela amato.

La scomparsa di Hugo è una perdita per tutti e per tutta la Patria Grande. Noi continueremo a lottare attraverso il suo esempio. Se n’è andato un rivoluzionario, però resteremo in milioni ispirati dal suo esempio.

Tutti coloro che lottano e muoiono per la vita non possono essere chiamati morti e Hugo continuerà più vivo che mai, illuminando e guidando questa rivoluzione per la Patria Grande. E’ una rivoluzione irreversibile che lotta per la dignità, per la libertà, per la giustizia e per l’allegria.

Se n’è andato un immenso latinoamericano, un immenso essere umano. Con la serenità del tempo un giorno si giudicheranno i fatti storici che l’hanno visto protagonista. Allora non ci saranno assolutamente dubbi, il mondo intero riconoscerà la grandezza di uomo straordinario e coraggioso pieno di amore e di eroismo, disposto a dare la vita come in effetti è successo.

Ha dato la vita al suo paese, al suo popolo, alla rivoluzione bolivariana e per la realizzazione del progetto del nostro Libertador.

In omaggio alla sua scomparsa, di questo caro amico dell’Ecuador e dell’America Latina, il paese decreta tre giorni di lutto nazionale.

Caro amico Hugo, dove ora ti trovi, il nostro impegno è quello di non andare un passo indietro per compiere insieme i tuoi sogni di un Venezuela libero, degno e sovrano e di questo Ecuador giusto, di questa Bolivia, di questo Nicaragua, di questa Cuba, Argentina e Brasile cioè della realizzazione di questa Patria Grande.

Nel luogo dove ti trovi, caro comandante, hasta la victoria siempre. Che viva il Venezuela, che viva America Latina, che Viva Hugo Chavez Frias!”

Annunci

Informazioni su QUITO LATINO

Notizie dall'Ecuador e dall'America Latina
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...