Intervista al bassista italiano Federico Rossi.

Federico Rossi, bassista (ultimo a destra)Federico Rossi bassista italiano (ultimo a destra)

http://edicionimpresa.elcomercio.com/es/ec0904201202503

Federico ci puoi raccontare quando ha inizio la tua carriera artistica?

All’inizio ho cominciato a suonare la chitarra e poi, come il 90% dei casi sono diventato bassista perché ritenuto il più scarso del gruppo. Mi spiego: suonavo la chitarra in un gruppo in Italia ma a un certo punto arrivò un chitarrista più bravo di me e quindi mi convinsero tra virgolette a dedicarmi al basso.

Dopo ho cominciato ad apprezzare questo strumento.

Quando ero in Italia il mio rapporto con la musica era molto più artistico. In questo periodo il gruppo in cui  suonavo aveva un suo repertorio e facevamo molte cover e devo dire che ho avuto l’opportunità di esprimere la vera anima dell’artista. Dopo però questo rapporto con la musica è stato sacrificato per soddisfare altre esigenze, cioè quelle economiche. Negli ultimi anni mi dedico a lavorare in alcuni bar e ristoranti e partecipo ad eventi vari. Questo significa suonare cover, cioè significa vendersi alle esigenze del mercato musicale.

Certo, continuo a suonare con molta frequenza e questo mi ha permesso di crescere come musicista però nello stesso tempo si sente la frustrazione di aver sacrificato l’arte alle esigenze del mercato.

Parliamo dei gruppi nei quali hai suonato.

In Italia suonavo con un gruppo che si chiamava ESODO ed il 90% del nostro repertorio era composto di cover di un gruppo italiano famoso degli anni ’70 cioè I NOMADI.

Una volta  giunto in Ecuador ho cominciato a suonare in un gruppo che si chiamava MOBY DICK e suonavamo cover di musica Rock.

Successivamente ho ripreso a lavorare per due gruppi musicali che proponevano musica propria. Il primo gruppo si chiamava LAS MOSQUITAS MUERTAS e proponeva un genere HARD ROCK. Dopo per circa 6 anni ho fatto parte di in un nuovo gruppo che si chiamava MORE ZU. Quest’ultima esperienza è stata quella più produttiva. Dopo queste esperienze ho cominciato a suonare con alcuni artisti famosi dell’Ecuador.

Quali sono questi artisti con i quali hai suonato?

Per un anno ho fatto parte della banda della cantante POP – ROCK ecuadoriana di Portoviejo JOHANA CAREÑO. Oggi continuo a suonare con un cantante ecuadoriano che si chiama FERNANDO PACHECO, con il quale ultimamente ho partecipato al suo ultimo disco.Inoltre ho condiviso il palcoscenico con altri artisti come FAUSTO MIÑO, ISRAEL BRITOS. Degli artisti menzionati, con FERNANDO PACHECO la mia partecipazione è più solida.

Fernando Pacheco

Fernando Pacheco

Parliamo del mercato musicale qui in Ecuador.

In passato abbiamo cercato di entrare nel mercato però è stato molto problematico perché fondamentalmente non c’è nessun che investe. Per registrare un disco ci vogliono molti soldi, ci vuole una squadra di persone formate e professioniste ma ripeto nessuno vuole produrre in questo settore. Quindi capita, e soprattutto al principio che ci si autofinanzia.

Conosco gente che l’ha fatto ma non ha trovato un mercato, perché qui manca un mercato musicale vero e proprio. Alcuni dicono che il mercato qui è inesistente, invece io penso che esista ma è molto ridotto. Inoltre non c’è la cultura di ascoltare musica nuova. Qui un gruppo nuovo che propone qualcosa di nuovo è difficile che abbia possibiltà di emergere e lo dico in base ad esperienze personali.

Suono ostantemente nei bar, che rappresenano il grosso del mercato musicale qui in Ecuador, ma si fanno solo cover. Qui non c’è un pubblico disposto ad andare in un bar ed ascoltare musica nuova, va al bar ed ascolta la musica che già conosce.

Tu suoni anche musica italiana con un gruppo italiano.

Si, con il grande cantante che si chiama DAVIDE MATRONE. Si abbiamo anche questo gruppo ma dobbiamo dire che stiamo parlando di un mercato ancora più ridotto.  Come qualsiasi straniero che vive in un paese straniero abbiamo anche la prerogativa di essere ambasciatori della nostra cultura. Noi suoniamo, ci divertiamo e allo stesso tempo diffondiamo la cultura italiana.

Gruppo di musica italiana

Com’è composto il gruppo e dove avete suonato nell’ultimo periodo?

Il gruppo è composto da DAVIDE MATRONE che canta, mio cugino GEAN ROSSI che suona la batteria, l’altro mio cugino BRYAN ROSSI che suona la chitarra e canta anche ed io sono il bassista. Come ti dicevo prima suonare musica italiana qui non è molto frequente però abbiamo partecipato ad alcuni eventi. Quest’anno abbiamo suonato 4 – 5 volte tra eventi culturali e feste private.

Parliamo dei tuoi riferimenti musicali

Bene io mi considero rockero classico. legato al rock degli anni ’70. Diciamo che i miei due punti di riferimenti più importanti sono stati il ROCK CLASSICO degli anni ’70 e il ROCK ALTERNATIVO degli anni ’90 però ho ascoltato di tutto. Ho ascoltato molto ZEPPELLIN e PINK FLOYD. Mi è sempre piaciuta e mi piace ancora la musica dei cantautori italiani. E devo dire che anche qui in Ecuador ho scoperto della musica buona e dei gruppi interessanti.

Quale strumento a parte il basso ti piacerebbe suonare.

Io mi considero bassista fino all’osso anche perché per essere bassista non è facile. Se avessi la possibilità di cambiare strumento mi piacerebbe suonare la batteria o il violoncello se dovessi scegliere uno strumento classico.

I tuoi progetti futuri?

Stiamo registrando un cd con il gruppo italiano anche se ripeto è molto difficile. Vorrei terminare questo disco per lo meno per la fine dell’anno e dopo vedere cosa succede. Lo stiamo registrando in compagnia di un amico che si chiama MAX FIERRO. Spero, inoltre, di poter terminare parallelamente un disco proprio per il prossimo anno.

di Davide Matrone

Quito, ottobre 2012

Annunci

Informazioni su QUITO LATINO

Notizie dall'Ecuador e dall'America Latina
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...